LA CONCIMAZIONE DEL PRATO

on Giovedì, 14 Settembre 2017. Posted in Lavori del mese

Arriva il freddo, proteggiamo il nostro giardino!

LA CONCIMAZIONE DEL PRATO

Con l'arrivo dell'inverno il tappeto erboso dovrà sopportare e superare gli stress termici dovuti alle basse temperature e alle gelate.
Concimare il prato in autunno, prima dell'inizio delle gelate, è importante per una buona tenuta del manto verde durante la stagione fredda e un rigoglioso risveglio al ritorno della primavera. Anche se può sembrare fatica sprecata visto che in inverno il prato va in riposo e rallenta la crescita, la concimazione autunnale pre-invernale (da effettuare a fine settembre/inizi di ottobre) è una pratica fondamentale nella coltivazione del prato.

Questa concimazione produce risultati che si vedono a distanza di alcuni mesi; la caratteristica non è l'effetto rapido ma la persistenza degli elementi nel suolo e l'attivazione di meccanismi biologici che portino a un terreno ricco di sali minerali e sostanza organica, anche in sinergia con neve, ghiaccio e microrganismi.

Per concimare il prato in autunno sono da preferire i concimi a lenta cessione a base di fosforo e di potassio, che favoriscono lo sviluppo radicale. Il fosforo agisce sulle radici, le rende più resistenti e le aiuta a svilupparsi in profondità; in questo modo il prato si infoltisce e si irrobustisce. Il potassio invece rende le foglie più dure e le fa resistere meglio al freddo. L'azoto è più importante in primavera alla ripresa vegetativa.

Leave a comment

You are commenting as guest.